News

  • Home
  • Articoli
  • ALCUNE PISTE DEL NEVEGAL SONO UN CANTIERE ED E’ VIETATO PRATICARLE

ALCUNE PISTE DEL NEVEGAL SONO UN CANTIERE ED E’ VIETATO PRATICARLE

Molte sono le raccomandazioni da parte degli esperti, che in questo particolare periodo dopo le copiose nevicate, si prodigano a dare ai frequentatori della montagna, molti dei quali senza un minimo di prudenza si avventurano su pendii o tratti pericolosi con forte pericolo di valanghe.

Da più parti si segnalano escursionisti che usano le piste per le loro uscite o risalite in quota.

Non sono pratiche da fare in quanto nelle piste sono in azione gatti delle nevi per il compattamento, oltre a verricelli e argani i quali creano un pericolo agli incauti percorritori.

Sul Colle la preoccupazione viene rappresentata dagli scialpinisti; lo spiega Roberto Pierobon, uno componenti la società che gestisce gli impianti: “ Attenzione, in questo periodo l’area sciabile del Nevegal è un cantiere”.

“ Stiamo facendo la revisione quinquennale del secondo troncone della seggiovia (ma dovremo fare un intervento con l’elicottero perché i seggiolini sono coperti da un metro di neve, stiamo tagliando alberi caduti. Gli scialpinisti non scendano lungo le piste, è molto pericoloso: ci sono gatti, verricelli, non ci sono soccorritori sul posto visto che gli impianti sono chiusi”.

In alternativa alla Coca c’è la vecchia Faverghera, tracciato che Pieriobon consiglia agli scialpinisti.

Comunque verranno messi dei cartelli informativi, e anche il personale terrà d’occhio la situazione informando i dirigenti delle presenze estranee sulla piste interessate dai lavori.

In parte tratto da Il Corriere delle Alpi del 12 dicembre 2020