home page home page home page home page home page
f in t o
 Pagina Stampabile Pagina Stampabile PDF  PDF Share on Facebook
GLI OPERATORI, PIANIFICHIAMO ASSIEME L'ESTATE Dom, 19 maggio @ 17:22:40
Foto Home

siamo disponibili, parliamone assieme...



GLI OPERATORI, PIANIFICHIAMO L’ESTATE ASSIEME

 

Operatori preoccupati per programmazione inesistente in aggiunta alle note catastrofiche sofferenze meteorologiche patite negli ultimi tempi.

Distrutte le attrazioni estive e i sentieri e relative piste di mountain bike.

L’appello all’Amministrazione Comunale per e promuovere e coordinare un tavolo che coinvolga tutti i soggetti ed Enti interessati quali la Regione, Confcommercio, Alpe del Nevegal, Commissione comunale; verso quest’ultima gli operatori sono alquanto critici.

Il comitato operatori è formato da una quindicina di unità ma il Nevegal dà lavoro a150 persone e vi sono 1400 abitazioni.

La gente non manca ma continuando così vi sarà lo spopolamento assicurato, sembrano dire.

Pur con la volontà che li contraddistingue non possono intervenire su sentieri e su altre realtà senza i dovuti permessi.

Serve un piano di intervento ma ancora non è iniziato alcunché.

Fortunatamente gli impianti di risalita non hanno subito grossi danni al punto che l’Alpe assicura l’apertura estiva.

Pur avendo avuto un incontro con l’assessore Caner il quale aveva promesso incontri periodici, tutto ciò non ha avuto seguito e siamo in balia degli eventi.

Al momento quello che più interessa è cercare di capire se a giugno saremo aperti; sostengono gli operatori.

I numeri ci sono e le presenze aumentano pure  ma bisogna incrementare il fattore turismo, così si esprime la Scuola di sci Nevegal, visto che la città di Belluno si identifica sotto questo profilo.

Si sottolinea un maggior decoro del piazzale e come gli operatori abbiamo aderito al Consorzio Prealpi Valbelluna, dove mancava proprio il tassello Belluno, ma la priorità è di essere coinvolti a livello locale.

Alpe e Comune dovrebbero vederci come attori utili a portare idee, aiuto e collaborazione; conosciamo bene la situazione e il territorio.

 Capiamo l’importanza di eventi di rilievo tipo la cronoscalata di questi giorni e quindi della necessità di un vertice.

Noi siamo a disposizione, troviamoci e parliamone assieme.

 

Tratto in parte da Il Corriere delle Alpi del 16 maggio 2019




Tagged: