News

ALESSANDRO MOLIN GUARDA IN ROSA AL 5 MARZO MA…

Se la data del 5 marzo relativa alle aperture dgli impianti di risalita verrà confermata il Nevegal aprirà.

Speriamo che all’ultimo momento non ci sia un altro cambio di rotta ma spero proprio di no, afferma Alessandro Molin presidente della Nevegal 2021, la società che gestisce gli impianti.

Nella primavera poi questi ultimi dovrebbero passare di mano in capo al Comune il quale li darà in gestioni al privato.

«Sarei felice di comunicare a tutti gli appassionati che possono venire sul Colle per inforcare gli sci, nonostante il periodo complicato. A me, ma anche a tutta la società, dispiace aver tradito quel piccolo esercito che ha creduto sia in noi sia nel Nevegal, acquistando lo skipass stagionale».

Appare chiaro che così come stanno le cose difficilmente si potrà pensare di raggiungere il pareggio economico, ma cerchiamo di guardare avanti e di prepararci per l’estate ma non solo.

Ora che i due rami che portano al Brigata sono belle che collaudati, si può pensare di aprire in tutta tranquillità. Questo in pratica è quanto diceva Molin il 23 febbraio

In parte tratto da Il Corriere delle Alpi del 23 febbraio 2021