News

CHIUSI GLI IMPIANTI SI OPTA PER LO SCI DA FONDO

Messo da parte lo sci alpino si è optato per altre specialità fra le quali emerge lo sci da fondo, disciplina che ha riscontrato un boom inaspettato.

Il fatto poi che le abbondanti nevicate (a differenza degli anni scorsi) siano state una manna per lo sci stretto, lo si comprende da quante persone adulte e non solo, si sono date alla pratica di questo sport.

Anche il Nevegal con due piste di sci da fondo aperte vede intere famiglie dedicarsi al fondo.

L’associazione Nevegallika ha rimesso a nuovo il vecchio tracciato della pista “Casera Faverghera”, ora di 1,3 km che sta avendo un buon successo, mentre in basso a Pian Longhi c’è un anello di 3Km più uno più piccolo che è adibito a campo Scuola.

Durante la settimana si hanno una sessantina di ingressi mentre nel fine settimana si superano i cento, afferma Enrico De Bona, responsabile della struttura.  

Lo stesso afferma che neve permettendo, anche nei prossimi anni c’è l’intenzione di far funzionare il tracciato di Pian Longhi; sito peraltro adibito a sport diversificati e non solo.

In parte tratto da Il Corriere delle Alpi del 18 febbraio 2021