News

  • Home
  • Articoli
  • IL SUPERSKI DOLOMITI GUARDA AVANTI, TERREMO APERTO FIN DOPO PASQUA NEVE PERMETTENDO

IL SUPERSKI DOLOMITI GUARDA AVANTI, TERREMO APERTO FIN DOPO PASQUA NEVE PERMETTENDO

Il 15 febbraio? può andar bene per l’apertura delle piste, la salute viene prima di tutto, lo asserisce Andy Varallo presidente del Consorzio.

Superrski Dolomiti è il più grande al mondo, esteso su 3mila kilometri quadrati, 1246 km di piste e 12 aree sciistiche.

Pur non sapendo che Bolzano rientrava in zona rossa, assieme agli amici di Trento era stato deciso di tener chiuso, in presenza di aumento di contagi non abbiamo fatto fughe in avanti, ha sostenuto Varallo.

Anche il presidente altoatesino Arno Compatscher poneva il problema dei ristori, nel caso di aperture seguite da eventuali chiusure degli impianti.

Quando ci sarà la certezza si parte e continueremo l’attività finché ci sarà neve, e proprio di certezza hanno bisogno le nostre società.

“Dolomiti Superrski in particolare vuol offrire l’immagine di un sistema che non si piega davanti a nessuna sventura”.

Il Comitato Tecnico Scientifico non ha ancora diramato le direttive inerenti i comportamenti da applicare, e al contempo si è coscienti di sapere che gli stranieri non ci saranano ma c’è la speranza che per quella data l’Italia si trovi tutta in zona gialla se non bianca.

Comunque in qualche modo interpretando quanto verrà impartito si è già al lavoro per il contigentamento degli ingressi e delle presenze in pista.

Si capisce che per quanto riguarda i ristori il calcolo è complesso, gli stessi non si limiteranno al denaro, ma saranno elargiti anche sotto forma normativo-fiscale.

In parte tratto da Il Corriere delle Alpi del 16 gennaio 2021