News

  • Home
  • Articoli
  • VERTICE IN COMUNE TRA L’ALPE E L’AMMINISTRAZIONE

VERTICE IN COMUNE TRA L’ALPE E L’AMMINISTRAZIONE

L’incontro tenutosi giovedì in Comune tra l’Alpe del Nevegal e i rappresentanti di Palazzo Rosso si è svolto in un clima disteso e costruttivo.

Il vertice “tecnico” si basava soprattutto sugli aspetti indispensabili per portare a compimento l’accordo con il quale il Comune acquisirebbe gli impianti del Colle.

L’operazione (dato che l’iter non può concludersi in tempi brevi) potrebbe avvenire nella prossima primavera.

 Alla riunione hanno partecipato il Sindaco accompagnato da alcuni membri della maggioranza, dirigenti di Palazzo Rosso e il segretario comunale.

Per il periodo invernale (quasi alle porte), si pensa possa aprirsi uno spiraglio solo attraverso un accordo tra privati.

All’uopo Massimo Slaviero patron di Unifarco, si impegna a conferire con l’Alpe e con il Comune allo scopo di trovare una soluzione.

Fermo restando che i tempi sono agli sgoccioli, e che ci sono alcune manutenzioni indifferibili, si può dire che non sarà poi così facile aprire il Nevegal.

Accontentandoci del Campo Scuola e della Coca Bassa, le spese di gestione per quest’inverno non sarebbero eccessive, sempre che gli attori si mettano di buona volontà e che non vi siano intralci tecnici o burocratici.

Maurizio Curti assicura che qualunque proposta in merito a un potenziale acquisto verrà valutata.

Nel commentare l’incontro in Comune, Curti si dice fiducioso in una decisone fattiva.

“ Massaro da parte sua riferisce che si è trattato di un incontro “tecnico”, che è servito al Comune per i passaggi, che lo stesso sta facendo nell’ambito dell’acquisizione degli impianti”.

“ Un incontro che abbiamo avviato affidando a Paragon advisor, per l’analisi della fattibilità economico finanziaria dell’operazione. E che proseguirà con gli atti amministrativi necessari”.

In parte tratto da Il Corriere delle Alpi del 10 ottobre 2020