News

NEVEGAL, SLITTA LA COSTITUZIONE DELLE NEW.CO

NEVEGAL, SLITTA LA COSTITUZIONE DELLA NEW.CO

Viste le premesse e i se e i ma tra le righe, ora sappiamo per certo che la new.co non vedrà la primavera, e non si fanno nemmeno previsioni di sorta per il suo realizzo.

“ Sapevamo che i tempi sarebbero stati lunghi ma andiamo avanti. In corso l’analisi di fattibilità per verificare la convenienza dell’operazione”.

Così si esprime Jacopo Massaro ammettendo che i tempi si sono rivelati più lunghi del previsto e che praticamente in primavera nessuna novità apparirà all’orizzonte.

Consapevole anche il privato, il sindaco afferma che “stiamo lavorando per andare avanti e garantire la stagione estiva”.

Il realizzo della Nevegal Spa (la nuova società) era stato fissato per il mese di marzo, e ora questo clima di eterna incertezza ci accompagnerà ancora per chissà quanto tempo.

 A detta di Massaro il Comune sta facendo tutto quanto è in suo potere nella procedura di avanzamento, e di superamento dei numerosi atti da predisporre di concerto con la tabella determinata con i partner.

“ Una procedura lunga, è sempre stato così”, una fra tutte “l’analisi di fattibilità rispetto alla convenienza dell’operazione, requisito per andare avanti”, precisa Massaro.

Pur non essendo completata, il lavoro per costituire la società mista pubblico-privato procede, assicura il sindaco.

In merito alla legge presentata da Gidoni (più volte citata negli articoli precedenti), Palazzo Rosso non si sbilancia visto che ci sono alcuni aspetti da chiarire.

Massaro indica come la legge non precisi l’importo delle cifre per il Nevegal, né se i soggetti beneficiari del fondo siano pubblici o privati, e questo è molto importante.

Nel mentre il Comune sta lavorando in direzione new.co ci si domanda, se per un qualsiasi motivo la new. co non dovesse partire cosa succederebbe?

“A quel punto andremo ad esplorare strade alternative” conclude Massaro.

“ Per noi l’obiettivo è l’attrattività turistica del Colle e gli impianti sono irrinunciabili”.

Massaro tiene a precisare che non bisogna dimenticare la destagionalizzazione, perché è indubbio che il Comune miri a sviluppare il Nevegal non solo dal punto di vista sciistico; e di questo ne è convinto anche il privato, assicura Massaro.

La new. co arriverà ma non in primavera come era stato sempre sostenuto; “che i tempi sarebbero stati lunghi lo si sapeva, ma stiamo andando avanti” afferma Massaro.

In parte tratto da Il Corriere delle Alpi del 6 febbraio 2020.